Famiglia Missionaria San Nicodemo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

SMS - Il Messaggio di don Martino
17 Settembre 2017 - XXIV Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

Gesù, Tu mi riempi sempre della Tua misericordia: il Tuo Spirito mi aiuti ad essere strumento di perdono per tutti quelli che incontro ogni giorno.

     La Famiglia Missionaria San Nicodemo é una nascente comunità missionaria cattolica, comprendente un'istituzione religiosa clericale  –  già costituita come associazione pubblica di fedeli, in vista di essere eretta in istituto religioso di diritto diocesano,  dal Vescovo di Luebo (Repubblica Democratica del Congo) – e, come progetto, anche un'istituzione religiosa femminile e un'associazione ecclesiale. L’ispirazione della nascita della Comunità,  é scaturita dalla considerazione della vita di San Nicodemo Abate sul monte Kellerana, che si trova  nel territorio di Mammola (Reggio Calabria), in Italia. Questo corrispondente Sito Web, intende svolgere una funzione di informazione e formazione culturale e religiosa, anche per ottemperare ad una delle opere di apostolato prevista dagli statuti della stessa Comunità.

.

 Parrocchia Feroleto Antico

Famiglia San Nicodemo


                                         

.

                                        

                                                


.

Bacheca

.


Il  Vangelo  della  Domenica

17 Settembre 2017 - XXIV Domenica del Tempo Ordinario - Anno A



Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.


Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 18,21-35)

In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.

Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: "Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa". Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.

Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: "Restituisci quello che devi!". Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: "Abbi pazienza con me e ti restituirò". Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.

Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l'accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell'uomo e gli disse: "Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?". Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.

Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».


.

"Due Case a Tshikapa"
  I Componenti  dell'Associazione al 31 Dicembre 2016

              Al 31 Dicembre 2016 la Famiglia Missionaria San Nicodemo - Associazione Clericale, in vista di diventare Istituto Religioso di diritto diocesano, comprende, incluso il Fondatore, sette Frati e cinque Probandi. Due di questi frati, di cui uno è il Fondatore e l’altro il nominato Vincenzo Versaci, attualmente  vivono a Migliuso, in provincia di Catanzaro, e mentre il primo svolge l’attività di parroco presso la ...

                                                                                                    (Leggi tutto)

31 Dicembre 2016

                                     a cura della Redazione

.

Preghiera ai Santi Cosma e Damiano

O gloriosi Santi Martiri Cosma e Damiano,
medici mirabili del corpo e dello spirito,
deh, Vi preghiamo di venire in nostro soccorso.

Aiutateci a vivere nella gioia
dell’amicizia con il Signore
e a comprendere che tutto concorre
al bene di coloro che Lo amano.


Fate, ancora, che prendiamo parte
alla gioia dell’amore fraterno
da Voi reciprocamente sperimentato.

.

Coraggio e Forza nello Spirito Santo

   ... Egli è L'unico a potervi entrare. Notate la bellissima parola che rivolge ai discepoli: pace a voi! Il Signore si accorge che noi abbiamo più bisogno degli altri di pace. Notate ancora un altro particolare: Gesù si colloca al centro della stanza. Il centro di questa stanza rappresenta il centro dei miei affetti, sentimenti, affari. Gesù deve occupare questo "centro" se vogliamo ricevere il Suo Spirito e avere pace ...

4 Giugno 2017

 di Sac. Giuseppe Biamonte.    

.


La Santissima Trinità, come la Sacra Famiglia, viene invocata dalla Famiglia San Nicodemo, in particolare, per il carattere familiare che si vuole vivere in comunità.

Santa Francesca Saverio Cabrini, dalla Famiglia San Nicodemo,  viene invocata perché festeg- giata nel giorno in cui si è aperta la prima casa della Famiglia stessa.

.

Preghiera a San Giovanni Battista
***
O glorioso San Giovanni Battista,
maestro di verità, preghiera e penitenza,
amico di Gesù e protettore nostro,
insegnaci le tue virtù.

Per tutti gli uomini, specialmente per quanti ti invocano,
ottieni dal Signore
il bene dell'anima e fiducia nella sua provvidenza.

Aiutaci a ricercare una vita sobria ed essenziale, che,
nel Santo Spirito,
abbia al centro la comunione con il Padre e con i fratelli,
e sia luce di salvezza per quanti vivono nel male e ne sono oppressi.

Con il sostegno di Maria Regina,
implora, per il mondo intero, il rispetto della vita umana e la pace.


Sac. Tommaso Boca


San Giovanni Battista
viene invocato
come Patrono, dalla
Famiglia San Nicodemo,
in quanto é
figura emblematica
del suo carisma fondamentale.

 
...
Torna ai contenuti | Torna al menu